Annunci

Archivi tag: sgrassatore ecologico

Aceto bianco e i suoi utilizzi

Ci sono davvero tantissimi modi per utilizzare l’aceto bianco (o di mele), di seguito faccio un breve elenco:

  • spruzzato elimina l’erbaccia sul vialetto e sull passo carraio di casa
  • imbibito su un panno lucida il cromo e l’acciaio
  • spruzzato serve ad allontare micio dalla zona che non volete che frequenti
  • 1 cucchiaino nell’ultimo risciacquo dei capelli li rendere lucidi
  • strofinare le dita con l’aceto fa si che si eliminano odori sgradevoli o macchie
  • buttare un pò di aceto nello scarico del lavandino lo aiuta a sbloccarsi e lo deodora
  • un pò di aceto e acqua calda in una bacinella per lavare il frigorifero aiuta a sgrassare e a togliere i cattivi odori
  • spruzzare un pò di aceto per evitare l’invasione delle formiche
  • un cucchiaio di aceto nell’inaffiatoio per dare acqua ai rododentdri, gardenie e azalee (rende meno dura l’acqua del rubinetto)
  • 1 chucchiaino aggiunto al detersivo per i piatti come sgrassatore e antiodore per stoviglie
  • un pò di aceto nella vaschetta del brillantante in lavastoviglie oppure direttamente sulle stoviglie prima del lavaggio

Clicca qui per stampare la ricetta

Annunci

La soda, un eco-ingrediente da non confondersi con quella caustica!

Quando parlo delle mie ricette fai da te in molti inorridiscono al nome soda o carbonato di sodio, ma c’è un’abissale differenza fra la polvere cristallina (la più famosa quella della Solvay che si trova in ogni supermercato) e la soda caustica!

La soda è un detergente ecologico multiuso che, sciolto in poca acqua tiepida, può essere utilizzato in molte situazioni domestiche grazie alla sua versatilità: prima di tutto costa pochissimo, deterge tutte le superfici grazie al suo potere sgrassante (in cucina come per il bucato), non contiente tensioattivi profumi o altre sostanze aggressive per l’ambiente, neutralizza gli odori, non fa schiuma perciò non c’è bisogno di risciacquo.  Per lo sporco più resistente (griglie del forno o fornelli) si può usare pura direttamente sulla superficie da trattare. La sua azione sgrassante e allo stesso tempo ecologica è tale che la si può tranquillamente usare per pulire le bottiglie di olio e vino che si vogliono riutilizzare: io metto mezzo cucchiano di soda nella bottiglia, aggiungo un pò d’acqua e agito dopo aver messo un tappo (solo in questo caso poi risciacquo il tutto). L’ho provata anche sul pavimento in cemento della cantina e ha tolto tutte le macchie vecchie di olio e grasso.

Vi segnalo alcuni siti e blog che parlano della soda e dei suoi impieghi, li trovere senz’altro utili:

http://www.bicarbonato.it/scopri/prodotti/Sodasolvay/0,,37761-7-0,00.html

http://movimento5stellepisa.wordpress.com/2011/11/22/il-bioecodetersivo/

http://vivereverde.blogspot.com/2009/01/smacchiare-con-la-soda-solvay.html


Pasta sgrassaforno ecologica

I prodotti per la pulizia del forno sono piuttosto tossici e come tanti altri prodotti per la pulizia della casa è consigliabile  leggere sempre attentamente le dosi da utilizzare per non danneggiare la vostra salute !!

Detto ciò ho trovato una ricetta favolosa che pulisce e lucida anche il forno più incrostato. Gli ingredienti sono:

  • mezza tazza di sale fino
  • 1/4 tazza di soda
  • 500 gr. di bicarbonato

La pasta si fa mescolando questi ingredienti con un pò d’acqua, nel frattempo si riscalda un pò il forno; a forno spento si applica poi con una spugna e si risciacqua con un panno umido aiutandosi con uno spruzzino dove abbiamo messo un pò di acqua e aceto bianco (elima odori), vi sorprenderete!

Clicca qui per stampare la ricetta