Annunci

Archivi categoria: Saponi

Cara vecchia calinda

Una signora con molta più esperienza di me in fatto di pulizie, un giorno mi ha detto: hai mai provato la Calinda? La mia generazione non l’ha conosciuta ma esiste ancora anche se non è proprio facile trovarla: io ad esempio l’ho trovata in un piccolo alimentari in un paese dell’appennino. Il barattolo si stagliava fiero nel bel mezzo degli scaffali e a quanto pare va anche a ruba da quelle parti!

La calinda per chi non lo sa è uno sgrassatore in polvere di vecchia generazione, ma con mio immenso stupore, oltre ad essere molto economico, è biodegradabile al 90%. Intendiamoci, ci sono cose molto più ecologiche, ma se riuscite a trovare la Calinda vi accorgerete che è davvero molto efficace. Anche da una ricerca di Greenpeace pare che il prodotto non sia poi così male, anche se parliamo sempre di una multinazionale che sta dietro a questo prodotto che non credo segua principi propriamente ecologici…tutt’altro.

Annunci

Panetto di marsiglia: la base per i saponi fai da te

Sono un’affezionata lettrice di un sito che si chiama “la regina del sapone” secondo me molto utile dove ho imparato a fare questo panetto di marsiglia che utilizzo come base sia per il detersivo per delicati (ma anche come detersivo tradizionale per lavatrice) e nello spruzzino come sgrassatore per le superfici. Il procedimento è facilissimo e piuttosto veloce ma un avvertimento è dovuto: procuratevi il vero sapone di marsiglia al 100%, cioè un sapone che non contenga il cosiddetto sego di bue o Sodium Tallowate; anche se la definizione è orribile, questo triste componente lo contengono quasi tutti i saponi commerciali. Meglio scegliere quindi il vero marsiglia che, tutt’al più, può contenere olio di oliva o di palma (in realtà è facile trovarlo anche al supermercato ma diciamo che in linea di massima sarebbe meglio evitare le “grandi marche” perchè non utilizzano componenti naturali al 100%).

Detto questo occorrono:

  • 50 gr di sapone di marsiglia grattugiato (io lo grattugio con la grattugia per il formaggio)
  • 2 cucchiai di soda Solvay
  • 1 lt di acqua

Si uniscono tutti gli ingredienti in un pentolino, si mescola e si lascia riposare il tutto chiuso da un coperchio anche una notte intera o comunque almeno un paio d’ore. Si mette poi il pentolino sul fuoco senza farlo bollire mescolando di tanto in tanto fino a che il sapone non si è sciolto ed il composto non è diventato quasi limpido. Ancora caldo lo versate in un recipiente o vaschetta (vedi foto) in modo che poi vi sarà facile prenderne qualche cucchiaio all’occorrenza.

Una volta raffreddato avrà la consistenza di un budino, ed ecco finita la nostra base per fare i saponi che si potrà conservare così per alcuni mesi senza deteriorarsi.

Bucato a mano e lavatrice:

  • 150 gr della base di sapone di marsiglia
  • mezzo lt d’acqua

Si fa sciogliere in un pentolino il panetto senza far bollire l’acqua mescolando di tanto in tanto. Una volta raffreddato aggiungo circa 15 gocce di olio essenziale di lavanda e lo metto nel flacone (opportunamente reciclato).

Sgrassatore spray:

come sopra ma anzichè la lavanda si può usare un altro olio essenziale a piacere.

Detersivo per pavimenti:

stesso procedimento per la preparazione ma con 2 varianti: se si lavano i pavimenti con lo straccio tradizionale o col mocio si mette un pò del nostro detersivo in un secchio con acqua calda. Io per esempio sono più comoda ad utilizzare lo spruzzino come per le superfici (sgrassatore) direttamente sul pavimento.

Consiglio: prima di qualsiasi utilizzo agitare sempre il contenuto perchè si creano molti sedimenti di sapone!


Pulizia sanitari e superfici della cucina

E’ molto semplice e veloce, basta sfregare una saponetta di marsiglia su una spugnetta bagnata, poi passare sulle superfici da pulire e sciacquare. Il risultato vi stupirà !