Annunci

Archivi categoria: Eco Ingredienti

Percarbonato di sodio: sbiancante e igienizzante ecologico per il bucato

In molti avranno sentito parlare più che altro di perborato di sodio che l’industria dei detersivi di oggi ha sostituito con il percarbonato di sodio, in altre parole l’ossigeno attivo di cui molti prodotti commerciali fanno lustro. In breve è il componente dei detergenti sbiancanti ed igienizzanti ma la vera arte del fai da te ecologico è trovarlo puro: infatti il percarbonato, se dissociato a profumi, enzimi, tensioattivi e sbiancanti ottici non è inquinante. Si trova sottoforma di polvere granulare bianca, attivo già a 40° non ingiallisce i capi come la candeggina, è inodore, migliora i lavaggi in presenza di acque particolarmente dure e calcaree, in lavatrice ne basta un cucchiaino scarso nella vaschetta insieme al detersivo; io generalmente lo acquisto on line su OfficinaNaturae o Minimo Impatto ma per fortuna ora si riesce a trovare anche in alcuni (rari) negozi che vendono prodotti naturali.

Consiglio: i capi particolarmente sporchi si possono lasciare in ammollo con una punta di un cucchiaino di percarbonato, oltre a sbiancare e igienizzare lascia i tessuti più morbidi.

Annunci

Piano cottura inox brillante come uno specchio

Mi ha ispirata chi si strugge (mia madre) davanti ad un piano inox opaco e non perfettamente lucido nonostante creme magiche e prodotti di ultima generazione:  come ormai avrete capito non utilizzo da tempo prodotti chimici e ho provato molto semplicemente a strofinare con una spugnetta inumidita un pò di bicarbonato sullo sporco incostrato che si forma intorno ai fuochi.

Il risultato è rapidissimo, senza troppa fatica e di grande effetto: dovete solo provare a specchiarvi !!


Camomilla: infusi e decotti

La camomilla (fiori) ha proprietà sedative, antispasmodiche, digestive, diuretiche e calmanti, usata nei disturbi nervosi passeggeri è usata per curare i crampi di stomaco e per i dolori del ventre.

Infuso: 3 grammi per 100 grammi di acqua, berla in sostituzione del thè o del caffè.

Decotto: 8 grammi di fiori in 100 grammi di acqua è utilizzato per lavaggi ed irrigazioni, inoltre conferisce lucentezza ai capelli biondi. I gargarismi di questo decotto sono utili per lenire il mal di gola. Col decotto a temperatura ambiente si può inoltre imbibire una garza o dell’ovatta e applicare direttamente sugli occhi per curarne le irritazioni.


La soda, un eco-ingrediente da non confondersi con quella caustica!

Quando parlo delle mie ricette fai da te in molti inorridiscono al nome soda o carbonato di sodio, ma c’è un’abissale differenza fra la polvere cristallina (la più famosa quella della Solvay che si trova in ogni supermercato) e la soda caustica!

La soda è un detergente ecologico multiuso che, sciolto in poca acqua tiepida, può essere utilizzato in molte situazioni domestiche grazie alla sua versatilità: prima di tutto costa pochissimo, deterge tutte le superfici grazie al suo potere sgrassante (in cucina come per il bucato), non contiente tensioattivi profumi o altre sostanze aggressive per l’ambiente, neutralizza gli odori, non fa schiuma perciò non c’è bisogno di risciacquo.  Per lo sporco più resistente (griglie del forno o fornelli) si può usare pura direttamente sulla superficie da trattare. La sua azione sgrassante e allo stesso tempo ecologica è tale che la si può tranquillamente usare per pulire le bottiglie di olio e vino che si vogliono riutilizzare: io metto mezzo cucchiano di soda nella bottiglia, aggiungo un pò d’acqua e agito dopo aver messo un tappo (solo in questo caso poi risciacquo il tutto). L’ho provata anche sul pavimento in cemento della cantina e ha tolto tutte le macchie vecchie di olio e grasso.

Vi segnalo alcuni siti e blog che parlano della soda e dei suoi impieghi, li trovere senz’altro utili:

http://www.bicarbonato.it/scopri/prodotti/Sodasolvay/0,,37761-7-0,00.html

http://movimento5stellepisa.wordpress.com/2011/11/22/il-bioecodetersivo/

http://vivereverde.blogspot.com/2009/01/smacchiare-con-la-soda-solvay.html


Polvere detergente per il lavello

Per lucidare il lavello della cucina è sufficiente mescolare un pò di polvere di bicarbonato e (a piacere) aggiungere qualche goccia di olio essenziale: la polvere la si può spargere direttamente sulla superficie e poi si strofina con la spugna e infine si sciacqua.


Sacchetti di lavanda

Per deodorare gli ambienti in inverno ho provato a “sfruttare” il termosifone sul quale basta appoggiare un sacchetto di stoffa contenente dei fiori di lavanda, sentirete il risultato!

Al posto della lavanda si possono mettere anche spezie di diverso tipo (chiodi di garofano, cannella, ecc) che con il calore del termo sprigionano i loro aromi; funziona anche con una saponetta di marsiglia!


Pentole in ferro per friggere

Queste padelle non dovrebbero mai essere lavate, ma soltanto pulite con carta da cucina, oppure con carta gialla. Nel caso in cui si volessero pulire a fondo è necessario far bollire al loro interno un pò d‘acqua con l’aggiunta di 1 cucchiaino di bicarbonato poi sciacquare il tutto.